Laura Cesaretti

Freelance Journalist, Middle East and South Asia

I talebani rispondono alle offerte di pace con un attacco in centro a Kabul

Feb
19

Il Foglio, 19 Aprile 2016

Kabul. Questa mattina un attacco rivendicato dai talebani ha fatto 28 morti e 280 feriti nella zona di Puli Mahood Khan di Kabul, dove si trova il ministero della Difesa. L’esplosivo era nascosto dentro un furgone parcheggiato vicino un ufficio dei servizi di sicurezza speciali afghani (NDS) e l’esplosione ha fatto tremare gli uffici vicini, rimbombando per tutte le zone centrali della capitale.

 

(more…)

Articles, Italiano , , , , Comments Off on I talebani rispondono alle offerte di pace con un attacco in centro a Kabul

Baghdadisti a Kabul

Feb
19

Il Foglio, 9 Dicembre 2015

Kabul. “L’obiettivo dello Stato islamico in Afghanistan è eliminare la linea di Durand che separa l’Afghanistan dal Pakistan” e che da oltre mezzo secolo ne avvelena i rapporti, per ristabilire la provincia storica del Khorasan sotto il Califfato di Baghdadi, e anche cancellare le frontiere con l’Iran, il Tajikistan e altri paesi dell’area: “Partiremo da Kabul verso l’Asia Centrale – spiega in un’intervista Bakhtyar, l’emiro assegnato alla provincia del Nangharah, confinante con il Pakistan – Ma per ora ci stiamo focalizzando principalmente nell’eliminazione dei talebani dal paese”. Questi commenti sono stati raccolti dal Foglio grazie a un collaboratore locale. La guerra in Afghanistan al momento è più tra Stato islamico e talebani che contro il governo di Kabul e non si tratta soltanto di scontri militari.

(more…)

Articles, Italiano , , , Comments Off on Baghdadisti a Kabul

In Afghanistan Stato islamico e talebani litigano sul business dell’eroina

Feb
19

Il Foglio, 30 Marzo 2016

Desarak, Afghanistan meridionale. Nel distretto di Achin ci sono circa settanta fabbriche di eroina, a due ore di macchina da Jalalabad, il capoluogo della provincia di Nangarhar che confina con il Pakistan. Le vallate verdi e i campi di ulivi che si attraversano per raggiungerlo ricordano che l’inverno è mite e l’estate torrida, il clima migliore per la crescita del papavero da oppio. I carichi di eroina già lavorata partono da questa zona dell’Afghanistan verso paesi confinanti, come il Pakistan e l’Iran, e raggiungono anche l’Europa, in particolare l’Italia e l’Inghilterra.

(more…)

Articles, Italiano , , , , Comments Off on In Afghanistan Stato islamico e talebani litigano sul business dell’eroina